Comun di Listize

Ricercje svelte


< vai al contenuto centrale




Il tuo percorso: Tu ti cjatis chi: Comun di Listize > Gnovis

CRI NEL CUORE

Arresto cardiaco: Interventi salva-vita, defibrillatori e sinergie tra SORES, CRI, Comuni e cittadini

La Croce Rossa Italiana – Comitato di Udine
                  Presenta il Progetto
                    “CRI NEL CUORE”

“Arresto cardiaco: Interventi salva-vita, defibrillatori e sinergie tra SORES, CRI, Comuni e cittadini”

Venerdì 17 maggio 2019 – Inizio ore 20:30
               Auditorium Comunale
    Via S. Giusto n.6 - Lestizza (UD)

INTERVENTI
- Cav. Meinero Sergio – Presidente Comitato CRI di Udine
- dott. Boccolato Lorenzo – Resp. Centro di Formazione Comitato CRI di Udine
- Sig. Pittis Gianluca – Istruttore FULLD Comitato CRI di Udine
- Sig. Grion Fabrizio – Titolare METLAB Srl e METLIFE Srl
- dott. Antonaglia Vittorio – Direttore SORES (Sala Operativa Regionale Emergenza Sanitaria)
- dott. Riccardi Riccardo – Vicepresidente Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e assessore alla Salute, Politiche Sociali e Disabilità, delegato alla Protezione Civile

                           PRESENTAZIONE
L’arresto cardiaco è una delle principali cause di morte, o disabilità. Per salvare la vita, o
limitare al massimo i possibili danni è fondamentale il soccorso immediato e tutte le
persone, anche “non sanitari”, se adeguatamente formate, possono intervenire
positivamente per garantire i primi interventi.
La diffusione delle manovre salvavita è uno degli obiettivi previsti dallo Statuto della
Croce Rossa Italiana. Attraverso i propri Istruttori, ogni anno, centinaia di persone
vengono formate per eseguire il massaggio cardiaco e per utilizzare il defibrillatore
semiautomatico esterno.
La mortalità per arresto cardiaco improvviso è causa del 10% dei decessi che si verificano
ogni anno in Italia e rappresenta il 50% di tutti i decessi causati da patologie cardiache.
Nel nostro Paese, infatti, perde la vita per morte cardiaca improvvisa una persona ogni
circa 1000 abitanti; la sua asintomaticità è la causa principale di tali decessi. Si verifica,
appunto, un’improvvisa cessazione della funzione di pompa del nostro cuore che porta
inesorabilmente alla morte se non si interviene tempestivamente con opportune
manovre rianimatorie.
In Italia, l’attuale tasso di sopravvivenza dopo un arresto cardio-circolatorio è solamente
del 2%: ciò è determinato dal tempo di intervento dei soccorritori che, mediamente, si
aggira intorno ai 12 – 15 minuti. Troppi per consentirci di salvare molte più vite da morte
certa.
Ed è per questo motivo che, con il supporto della Regione Friuli Venezia Giulia ed il
sostegno di Federsanità ANCI FVG, il Comitato CRI di Udine ha dato vita a “CRI NEL
CUORE”, un progetto ambizioso, fortemente voluto dalla Presidenza, dal Consiglio
Direttivo e dall’Assemblea dei Soci del Comitato stesso.
Il Progetto ha previsto l’installazione di più di 100 defibrillatori sul territorio provinciale,
accessibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7, formando almeno 600 nuovi operatori laici. Tutti gli
oneri sono stati a carico del Comitato CRI di Udine.
Il Comune di Lestizza ha aderito al Progetto integrandolo con risorse economiche proprie,
installando cinque defibrillatori in aggiunta a quello donato dalla CRI, giungendo così ad
avere sul proprio territorio un DAE per ogni frazione

Croce Rossa Italiana
Comitato di Udine
Via Pastrengo, 31 – Udine (UD)
comitato@criudine.it
Tel. 0432.530848